- Benessere -

BELLEZZA: È TEMPO DI METTERE IN MOSTRA LE GAMBE.

6 agosto 2018

In quest’articolo parleremo di gambe e del loro benessere, dell’importanza di prendersene cura e di estate perché è la stagione migliore per metterle in mostra.

Finalmente è arrivata l’estate e le signore potranno mettere in bella mostra le loro gambe, zona decisamente di interesse non solo per gli sguardi maliziosi degli uomini, ma anche per il loro benessere generale.

 

COME TRATTATE LE VOSTRE GAMBE?

È ora di tirare le somme dopo la stagione invernale: come avete trattato le vostre gambe?

Certo che ora, col caldo, sembra di andare in giro con due zavorre, ancora più pesanti se le inerpichiamo su tacchi o calziamo scarpe non propriamente comode: gonfiore, indolenzimento, formicolii e un’insostenibile pesantezza.

 

IL CALDO E LA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA. 

È vero che il caldo ha la sua responsabilità, ma capita, soprattutto a chi passa molto tempo in piedi, che le gambe soffrano a causa del ristagno del sangue nelle vene, la stasi venosa.

Soprattutto quando queste perdono elasticità.

E il caldo non aiuta di certo, perché dilatando i vasi superficiali contribuisce a rallentare la circolazione.

Al di là del problema estetico, questo meccanismo può avere risvolti sulla salute legati a vere e proprie patologie dell’apparato circolatorio, come l’insufficienza venosa, legata sicuramente ad un fattore ereditario, ma anche ad una ritenzione idrica, ad una scarsa attività fisica e a una cattiva alimentazione.

E attenzione, perché di insufficienza venosa ne soffrono anche i maschietti.

 

 

LE VENE VARICOSE.

Cosa fare dunque per evitare un aggravamento con la comparsa di vene varicose? Assolute docet. Anzitutto, mantenersi attivi.

Il movimento fisico migliora la circolazione.

Bastano anche piccoli esercizi per mantenere le nostre gambe sempre attive, anche quando si è seduti. Per chi ha la fortuna di stare al mare, basta camminare tra le onde con le gambe immerse almeno fino al ginocchio per sfruttare il benefico «idromassaggio» della risacca.

Per favorire la circolazione può risultare molto utile l’utilizzo di una piccola pedana ergonomica, sotto la scrivania, mentre quando si dorme basta tenere le gambe leggermente sollevate, posizionando un cuscino sotto il materasso o inserendo un rialzo sotto il letto, in modo da riposare su un piano inclinato.

Bevete almeno un litro e mezzo o due di acqua al giorno, evitando o, almeno, riducendo il sale, altro nemico della circolazione. Attenzione ai tacchi, alle zeppe, ma anche agli abiti aderenti che costringono la circolazione.

 

CONSIGLI UTILI.

Evitiamo di fumare e non solo per la circolazione delle gambe, mentre cerchiamo di consumare a tavola alimenti ricchi di vitamine C ed E come, ad esempio, gli agrumi, le fragole, i frutti di bosco, l’anguria e il tuorlo d’uovo.

Anche pomodori, spinaci e peperoni sono ottimi per contrastare i problemi circolatori delle gambe, come infusi di zenzero, rosmarino e mirtillo che risultano essere altri rimedi efficaci.

Attenzione, dunque, al peso, per prevenire la formazione dei capillari e per non aggravare i sintomi già presenti.

L’ideale sarebbe, ogni tanto, concedersi qualche massaggio drenante: le mani esperte di professionisti, con i loro movimenti circolari dall’alto verso il basso, potranno aiutarvi a sgonfiare gambe e caviglie.

È vero che fa caldo, ma sarebbe bene utilizzare un abbigliamento o un bendaggio a compressione graduata per prevenire o ridurre i sintomi tipici delle gambe gonfie.

 

Per alleviare i sintomi delle gambe gonfie e combattere la fragilità capillare anche i farmaci di automedicazione possono risultare utili, purché conservati nel modo corretto e utilizzati con responsabilità.

P.S. Ecco come prendersi cura di una delle parti più importanti del nostro corpo.