- Beauty -

DEPILAZIONE: STOP AI PELI CON IL LASER.

11 giugno 2018

In quest’articolo parleremo di depilazione, del perché gli sportivi si depilano e di laser per eliminarli in maniera definitiva.

Depilazione? Chi gioca a calcio, chi va in bicicletta, chi, invece, preferisce giocare a tennis o macinare chilometri in piscina.

 

Perché gli sportivi si depilano?

Gli sportivi sanno perfettamente quanto possano dare fastidio quei peli sulle gambe e anche sulle braccia.

Pensate soltanto, in caso di abrasioni e di ferite, quanto i peli possano provocare infezioni.

Contratture? Un ciclo di massaggi sarebbe risolutivo, ma i peli non agevolano di certo il trattamento.

E i nuotatori? Fate attenzione perché per essere al top si dovrebbe eliminare ogni resistenza che faccia attrito: l’ideale sarebbe non avere peli. Qualcuno sostiene che per essere performanti, gli sportivi debbano essere glabri.

E, in effetti, se pensiamo al fisico di autentici fuoriclasse, non si intravvede ombra di pelo.

 

Depilazione: moda o comodità?

Sarà una moda? Forse, ma di certo gli sportivi hanno le loro buone motivazioni. Pensate anche a quando sudano. Qualcuno sostiene che per essere performanti, gli sportivi debbano essere glabri.

E, in effetti, se pensiamo al fisico di autentici fuoriclasse, non s’intravvede ombra di pelo.

 

 

Gli effetti dei peli sui ciclisti. 

Anche i ciclisti hanno l’esigenza delle avere le gambe glabre: oltre al ridurre il rischio d’infezioni e ridurre l’attrito – pur minimo, ma sempre di resistenza si parla – c’è anche una sensazione di freschezza e di libertà di movimento maggiore.

Per qualcuno potrebbe sembrare incredibile, ma quando si dimenticano di depilarsi le gambe, mentre pedalano, notano subito una grande differenza: a parte il fastidio di avere questi peli lunghi, anche l’effetto dell’aria sulle gambe pelose è davvero deconcentrante.

Se non volete compromettere la vostra performance atletica, dunque, depilatevi.

 

La ceretta. 

Ora, provate a immaginare gli uomini che debbano affrontare l’esperienza di una ceretta.

È vero, esistono anche le lamette, ma per avere la pelle liscia e senza correre il rischio di irritazioni, sarebbe il caso di limitarne l’utilizzo al taglio della barba.

Ovviamente anche le donne, e non solo quelle sportive, promuovono la depilazione per questioni di igiene e di comodità, oltre che per un fatto puramente estetico.

Come fare, dunque, per non soffrire? Uomini, non disperate. Oggi la tecnologia ha pensate anche alla vostra soglia del dolore molto bassa, venendovi incontro. 

 

I laser medicinali.

Basta lamette, stop alle strisce di cera rosa o al miele o al titanio: oggi il laser può fare dei miracoli.

Il settore dei laser medicali ha sviluppato dei sistemi di depilazione che, attraverso la veicolazione dell’energia termica dal pelo al follicolo, distruggono l’ospite indesiderato.

Certo, occorre che il pelo colpito dal laser sia in fase di crescita: se in fase stazionaria o di caduta, il bulbo non subirà nessun danneggiamento.

Ecco perché, in genere, occorrono più sedute prima di eliminare definitivamente la scomoda e antiestetica peluria. È sicuramente interessante sapere che il laser agisce anche sui peli biondi o grigi-bianchi e sui peli di soggetti con pelle scura o abbronzata.

Finalmente, perché altri sistemi agiscono solo sui peli pigmentati e sottoponendo i soggetti con carnagione scura al rischio ustione o a stress dermatologico.

 

Insomma, prendete in seria considerazione la depilazione laser medicale.

P.S. Già che abbiamo parlato di allenamento, leggete qui.