- Benessere -

Obesità Viscerale e Insulino-Resistenza

23 settembre 2017

Molte persone perdono peso grazie a un’alimentazione corretta e all’attività fisica costante, ma non riescono proprio a perdere grasso. Scopriamo perché.

Perché non riusciamo a perdere grasso nella zona addominale? Spesso fare attività fisica non basta, dobbiamo partire dalla nutrizione.

 

L’importanza dell’attività fisica

Come già detto, camminare a passo sostenuto è utilissimo, molto più della corsa.

Uno studio italiano condotto dalla Clinica Pediatrica dell’Università di Verona e pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ha dimostrato che camminare a ritmo costante di 4 km/h consente di bruciare il maggior numero di calorie derivanti dal grasso.

Ce ne sono tante e spesso non riescono davvero a perdere peso in alcun modo, nemmeno svolgendo una regolare attività fisica.

 

L’obesità viscerale e insulino-resistenza

Queste persone sono affette da quella che viene definita obesità viscerale, perché il grasso è localizzato quasi esclusivamente nella cavità addominale.

Esiste infatti una relazione tra obesità viscerale e insulino-resistenza, ovvero quando le cellule sono meno sensibili all’azione dell’insulina.

Ed è proprio l’insulino-resistenza  il motivo per cui queste persone, nonostante gli sforzi (dieta e attività fisica), non riescono a perdere grasso, anzi, continuano ad accumularne sempre più sull’addome.

 

Leggi anche: Perché Bere 2 litri d’Acqua al Giorno: gli Effetti dell’Idratazione

 

Obesità viscerale e insulino-resistenza Paolo gioi specialista del benessere

 

Cosa fare?

Per prima cosa consultate il vostro medico, che nel caso vi farà sottoporre a due esami: curva glicemica e una insulinemica.

Sulla base dei risultati, deciderà come agire.

In molti casi, è sufficiente un integratore a base di curcumina e piperina. L’assunzione combinata di questi prodotti, infatti, esalta le potenzialità dei singoli principi attivi, perché:

  • ha una funzione antiossidante
  • ha una funzione antinfiammatoria
  • supporta la funzionalità gastro-enterica ed epatica

Tutte queste azioni aiutano a bruciare il grasso in eccesso nella cavità addominale, senza ricorrere ai farmaci o a diete troppo restrittive.

 

 

Chiedete consiglio al vostro medico e al vostro farmacista. Ricordate però che una sana dieta (prescritta da un medico) e attività fisica costante restano la base per ottenere risultati concreti, privi di rischi e duraturi nel tempo.