- Wellness -

SANITÀ: CHE RAPPORTO AVETE CON IL MEDICO CURANTE?

24 settembre 2018

In quest’articolo parleremo di sanità pubblica e privata, di medici curanti, di specialisti e dei nuovi modi per comunicare con loro.

Sanità: che tipo di rapporto avete con il vostro medico curante?

E non sto parlando solo di quello “di famiglia”, ma anche dello specialista del caso come, ad esempio, il ginecologo, il dermatologo, il gastroenterologo e chi più ne ha più ne metta.

 

SANITÀ, MEDICI E WHATSAPP.

Oggi non ci facciamo mancare davvero nulla dal punto di vista della salute e nemmeno quella corsia preferenziale che, magari, ci evita le tanto detestate attese.

Quanti di voi comunicano con il proprio dottore via sms, o via whatsapp, inviando, spesso, l’esito di esami o anche una foto che possa aiutare il professionista a fare una diagnosi di un eventuale problema?

Un grosso vantaggio, soprattutto in termini di risparmio di tempo, sia per il paziente, ma anche per lo specialista che riesce così a gestire le richieste con notevole velocità ed efficienza.

 

 

COS’È UWELL? 

Uwell, quest’ultima è la parola chiave, perché grazie alla tecnologia si è raggiunto un efficientamento della gestione della nostra salute, che non lascia nulla al caso.

È stata inaugurata, da poco, Uwell, la prima piattaforma digitale nata dalla divisione Consumer Heathcare di Sanofi con il supporto di Accenture Interactive per rispondere alle necessità crescenti e mirate di pazienti sempre più esigenti.

Vi serve una cartella clinica personale, dove avere a disposizione la vostra tessera sanitaria, le date per i richiami delle vaccinazioni, ma anche un’agenda che vi aiuti a ricordare gli orari dei vostri appuntamenti con la pillola?

 

UNA PIATTAFORMA CHE PENSA A TUTTO.

Et voilà, Uwell ha pensato a tutto, anche a creare un armadietto digitale di quei farmaci che tenete a casa e che di solito dimorano senza scatola, lontano dai bugiardini: indicazioni, eccipienti, effetti collaterali, data di scadenza.

Tutto a portata di mano.

Certo che, però, se il farmaco serve e non è in casa, occorre conoscere la farmacia più vicina dove poter ordinare il medicinale e farselo anche recapitare a casa, entro un’ora. Ebbene, quest’applicazione vi viene incontro anche con questa particolare funzione.

Uwell mi sembra un buon aiuto per la gestione della propria salute che spesso, per ragioni di tempo, si trascura.

 

D’ora in avanti non avrete più alibi: abbiate cura anche della vostra salute. I wish you well.

P.S. Se siete curiosi circa le nuove tecniche mediche, cliccate qui per saperne di più.